giovedì, Ottobre 6, 2022
HomeCriptovaluteBitcoinCoinbase: "smascherare Satoshi Nakamoto farà crollare i Bicoin"

Coinbase: “smascherare Satoshi Nakamoto farà crollare i Bicoin”

Lo società di scambio di criptovalute con sede a San Francisco si sta preparando a diventare pubblica dallo scorso anno e in un prospetto di giovedì depositato presso la Securities and Exchange Commission (SEC) ha elencato una serie di questioni che potrebbero danneggiare la sua attività.

In particolare, uno di questi fattori di rischio è la futura identificazione di Satoshi Nakamoto.

Per chi non lo sapesse, Satoshi è il creatore pseudonimo di Bitcoin. Satoshi, la cui vera identità non è mai stata confermata, ha pubblicato un white paper del 2008 intitolato “Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System” e si ritiene che detenga le chiavi private di circa 1,1 milioni di bitcoin. Nel corso degli anni ci sono stati vari tentativi per scoprire la vera identità di Satoshi, ma per quanto ne sa qualcuno sono tutti venuti meno.

Coinbase spera che rimanga così.

Nella sezione dei rischi del suo prospetto, Coinbase spiega che la sua attività è legata al mercato stesso dei bitcoin (l’exchange ha ricavato la maggior parte delle sue entrate nette dalle commissioni di transazione di bitcoin ed ethereum nel 2020) e che l’identità di Satoshi che rimane nascosta è legata al salute di quel mercato.

“[Oltre] ai fattori che influenzano la più ampia criptoeconomia descritta in questa sezione, la nostra attività potrebbe essere influenzata negativamente se i mercati di Bitcoin ed Ethereum si deteriorano o se i loro prezzi diminuiscono, anche a causa dei seguenti fattori”, osserva il prospetto . Uno dei seguenti fattori sembra essere “l’identificazione di Satoshi Nakamoto, la persona o le persone pseudonime che hanno sviluppato Bitcoin, o il trasferimento dei Bitcoin di Satoshi [.]”

Altri fattori di rischio elencati sembrano più intuitivi e includono hack, hard fork o futuri sviluppi tecnologici che rompono la crittografia di Bitcoin.

Coinbase, che insiste nel prospetto sul fatto che in quanto “società remota” non ha una sede, è attualmente valutata circa $ 100 miliardi in anticipo rispetto alla sua quotazione diretta. Al momento della stesura di questo articolo, i presunti 1,1 milioni di bitcoin di Satoshi valgono circa $ 51,6 miliardi.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial