HomeZoomEcco come Zoom ha battuto Microsoft, Google e Cisco

Ecco come Zoom ha battuto Microsoft, Google e Cisco

In poche settimane, la crisi del coronavirus ha trasformato Zoom in un nome familiare .

Mentre le persone stanno sempre più a casa per aiutare a fermare la diffusione di COVID-19, la malattia da coronavirus, si rivolgono a Zoom per collaborare con colleghi, frequentare la scuola, tenersi in contatto con la famiglia e gli amici e persino frequentare lezioni di yoga.

E Zoom sta vedendo i vantaggi: le azioni della società sono quasi raddoppiate dal 31 gennaio, anche se ha avvertito gli investitori che ha dovuto aumentare le sue spese di cloud computing solo per tenere il passo con la sua rapida crescita . Mentre Zoom non condivide i numeri degli utenti, all’inizio di questo mese ha fatto capire che ha visto un notevole aumento dell’utilizzo, anche se le sue app per smartphone sono arrivate in cima alle classifiche di download.

In breve: la popolarità di Zoom come strumento di business lo sta trasformando in uno strumento di consumo ampiamente utilizzato, che a sua volta lo sta trasformando in un nome familiare tra entrambi i tipi di clienti e sta aumentando il valore dell’azienda.

Nel mezzo di questo rapido aumento, la grande domanda è stata: in che modo Zoom, un punto di partenza relativamente focalizzato principalmente sui clienti aziendali, si è ritrovato sotto i riflettori quando ci sono così tante altre opzioni là fuori, tra cui Google Hangouts, Microsoft Teams, Cisco WebEx?

Gli esperti dicono che la risposta a questa domanda è stata una combinazione dell’azione facile, rapida e decisa di Zoom da parte dell’azienda stessa durante la crisi – e una buona dose di avere la fortuna di trovarsi nel posto giusto in Il momento giusto.

“Non conosco nessun altro strumento che è iniziato come un prodotto software aziendale che è diventato un prodotto di consumo così rapidamente o pesantemente”, ha detto Alex Zukin, analista di RBC.

‘Questo è il marchio che conoscono’

In definitiva, dicono gli analisti, Zoom non potrebbe essere stato un successo tra i consumatori senza prima essere un successo sul posto di lavoro.

Detto questo, è merito di Zoom che è venuto fuori con un sistema di videoconferenza di livello aziendale così semplice e facile che le persone vogliono ancora usarlo nel loro tempo libero,  dice Jaluria – e che, a sua volta, ha dato a Zoom un sacco di parole positive di bocca e ha attratto nuovi utenti nell’ovile.

“Questo è il marchio che conoscono, è noto per essere facile da configurare e gestire, e penso che ci sia un’associazione di marchi, non solo è così che vanno le cose, ma Zoom è visto come il marchio più fresco o più caldo”, Disse Jaluria.

Jaluria ha affermato che anche nella propria azienda i dipendenti utilizzano Cisco WebEx per scopi ufficiali, ma che l’hype intorno a Zoom è tale che i dipendenti più giovani lo usano per organizzare happy hour virtuali dopo il lavoro.

Decisioni intelligenti

Gli analisti hanno anche elogiato molte delle decisioni di Zoom a causa del suo attuale successo – prima, in termini di decisioni sui prodotti, e poi, in termini di risposta alla crisi del coronavirus.

Oltre alle caratteristiche appariscenti e popolari come i suoi sfondi video personalizzati, Zoom ha investito sin dai suoi inizi per garantire la compatibilità con tutti i tipi di dispositivi, vecchi e nuovi. Ora sta pagando, perché significa che Zoom può raggiungere una rete più ampia di utenti, indipendentemente dal fatto che abbiano o meno un PC o uno smartphone all’avanguardia. Ciò gli ha dato un vantaggio sul posto di lavoro e di nuovo con i consumatori.

“Soprattutto nell’azienda, la capacità di Zoom di funzionare sostanzialmente con tutto l’hardware esistente dal punto di vista della videoconferenza è stata un enorme vantaggio e un vantaggio”, ha affermato Zukin.

Parte della popolarità di Zoom in questo momento deriva anche dal fatto che è stato rapido reagire alla crisi del coronavirus e offrire i suoi strumenti per essere utile durante la crisi, ha affermato Dan Newman, analista di Futurum Research.

Alla fine di febbraio, Zoom ha alzato il limite di 40 minuti per le teleconferenze in Cina, dal momento che il CEO Eric Yuan ha dichiarato di voler fare qualcosa per aiutare le persone colpite. Ha anche reso il prodotto gratuito per le scuole. Dopo che aziende come Slack, Cisco, Google, Microsoft e altre hanno iniziato a seguire l’esempio.

Ciò ha dato a Zoom un vantaggio per farsi conoscere come un modo per aiutare le persone a connettersi anche durante le prime fasi della pandemia, ha detto Newman.

Problemi di privacy e sicurezza

Diventare un’app a misura di consumatore comporta anche una maggiore responsabilità, in particolare per quanto riguarda la privacy e la sicurezza, hanno osservato diversi analisti. Il fatto che sia così facile partecipare e partecipare alle chiamate Zoom è una parte importante del suo appello, ma solleva anche domande sui suoi controlli di privacy e sicurezza.

“Penso che le persone considerino Zoom come un’applicazione aziendale che avrebbe le stesse rigide regole sulla privacy dei dati di una Microsoft o di Cisco, ma non lo fanno”, ha detto Newman.

Ecco perché Zoom potrebbe aver bisogno di essere proattivo nel migliorare le sue funzioni di privacy e sicurezza, poiché il suo utilizzo cresce al di fuori delle esigenze aziendali, ha affermato Jaluria. Come Facebook o Twitter, l’azienda deve iniziare a prendere sul serio la protezione degli utenti consumatori. Si tratterà di un processo di apprendimento per Zoom, che in precedenza si occupava principalmente di clienti che lo utilizzavano in un contesto professionale.

“Zoom, penso in modo proattivo, potrebbe dover essere in una posizione in cui le persone possono monitorare meglio i propri contenuti, oppure Zoom può trovare meglio persone che usano irresponsabilmente il prodotto e un modo per controllare i contenuti”, ha detto Jaluria.

Zoom ha affermato che “raccoglie i dati degli utenti solo nella misura in cui è assolutamente necessario fornire supporto tecnico e operativo e migliorare i nostri servizi” e non “non vende a nessuno i dati degli utenti”.

Una cosa su cui gli analisti concordano è che Zoom cambierà il nostro modo di lavorare per sempre, anche se le persone potrebbero non continuare a usarlo per l’happy hour e le lezioni universitarie dopo la fine della crisi. E tutti quei ragazzi del college che stanno usando Zoom per lezione ora, probabilmente continueranno ad usarlo anche dopo la laurea, ha detto Jaluria.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial