sabato, Marzo 2, 2024

Hideo Kojima annuncia Physint: l’ambizioso progetto Action-Espionage in collaborazione con Sony

MISTERIOSO PROGETTO PHYSINT: HIDEO KOJIMA E SONY ANNUNCIANO UN NUOVO ACTION-ESPIONAGE

Al termine del PlayStation State of Play del 31 gennaio Hideo Kojima ha annunciato Physint, un misterioso progetto realizzato con la collaborazione di Sony e descritto come un nuovo Action-Espionage volto a celebrare la carriera dell’iconico game designer. Ma per il resto è tutto ancora avvolto nella nebbia.

AMBIZIOSO E INNOVATIVO: COS’È DAVVERO PHYSINT?

Hideo Kojima ha lasciato intendere chiaro e tondo che il suo futuro progetto sarà fortemente ambizioso, un’esperienza sviluppata con tecnologie all’avanguardia che vuole porsi come un perfetto connubio tra videogioco e Cinema. Ma dunque esattamente cos’è Physint? E’ lo stesso autore a fare maggiore chiarezza sulla natura dell’Opera attraverso un nuovo Video su Youtube tutto incentrato sulle sue prossime produzioni.

“Stiamo realizzando un nuovo Action di spionaggio con Sony, che sarà un gioco e un film allo stesso tempo. Ecco perché eravamo alla Sony Pictures quando l’abbiamo annunciato. Naturalmente sarà un videogioco, ma se vostra madre entra e vi vedere giocare, penserà che state vedendo un film”, dice Kojima a proposito di Physint.

LA GENESI DI PHYSINT: UN PROGETTO AMBIZIOSO NEL SEGNO DELL’INNOVAZIONE

Il numero uno di Kojima Productions racconta poi la genesi dell’opera e cosa lo ha spinto ad imbarcarsi nel suo sviluppo: “Essendo diventato indipendente volevo creare cose nuove. Ho dato una chance a me stesso realizzando prima Death Stranding e poi Death Stranding 2 per dare vita a un franchise. Volevo fare qualcosa di più innovativo e dunque ho iniziato a lavorare su OD trovando molte nuove idee. Ma negli ultimi 8 anni ogni giorni fan di tutto il mondo mi hanno chiesto di creare un nuovo Metal Gear Solid o una cosa simile”. Da qui sarebbe dunque partita l’idea per Physint.

LA MALATTIA CHE HA CAMBIATO TUTTO: COSÌ HIDEO KOJIMA HA DECISO DI CREARE PHYSINT

Sarebbe però stata una grave malattia a dargli la spinta necessaria per avviare il progetto: “Nel 2020 mi sono ammalato, eravamo in piena pandemia e sono stato isolato tutto il tempo, subendo persino un intervento chirurgico. Ero nel mio momento peggiore e pensavo di non poter più sviluppare giochi, scrivendo pure un testamento. In quel momento ho capito che le persone muoiono. Ho compiuto 60 anni lo scorso anno e ne compirò 70 tra dieci anni. Spero di non andare mai in pensione. Ma se i fan lo desideravano così tanto, ho pensato di cambiare un po’ le mie priorità e, pur volendo continuare a creare cose nuove, ho deciso di creare un nuovo Action-Espionage”.

LA POSSIBILITÀ DI UN FILM: PHYSINT COME PONTE TRA VIDEOLUDICO E CINEMA

Per Kojima Physint può anche essere l’occasione per realizzare un film, seppur non in senso tradizionale e proprio grazie all’ambito videoludico: “Ho ricevuto molte richieste da Hollywood per fare film, ma le ho sempre rifiutate avendo ora una mia società. Non posso abbandonarla un paio d’anni per fare un film perché crollerebbe. Ero in una situazione difficile. Allora ne ho parlato con Guillermo del Toro e lui mi ha detto di continuare così perché quello che sto facendo è già un film. Le sue parole mi hanno salvato.

IL FUTURO DI PHYSINT: TRA DEATH STRANDING 2 E POSSIBILE USCITA SU PLAYSTATION 6

Con Death Stranding 2 On The Beach e OD già in pieno sviluppo c’è il rischio che Physint di Kojima possa uscire su PlayStation 6. Il progetto è dunque con tutta probabilità lontanissimo dal diventare realtà, ma già da ora lo storico game designer nipponico ha attirato tutta l’attenzione dei suoi fan.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: