mercoledì, Aprile 17, 2024

I 10 marchi automobilistici con la migliore tecnologia

Le auto moderne sono il risultato di decenni di sviluppo industriale potenziato dalla tecnologia avanzata dell’era dei computer. I veicoli analogici sono un ricordo del passato, con carburatori, puntine e persino manovelle dei finestrini manuali il dominio del classico spettacolo di auto. Non fa differenza se l’auto è un’autovettura a tre oa cinque porte di livello base o la chiatta di terra di lusso più fantasiosa: i computer controllano tutto.

Non è solo la gestione del motore a richiedere silicio per un’elevata efficienza e basse emissioni: finestrini, tergicristalli e riscaldamento dei sedili funzionano tutti tramite unità di controllo elettroniche. La tecnologia è ovunque e ogni anno si insinua di più nei veicoli, portando touch screen, frigoriferi e persino telecamere di sorveglianza nell’esperienza di guida. Ma anche con la presenza onnipresente di controller elettronici in tutti i nostri veicoli, alcune case automobilistiche presentano la tecnologia o la utilizzano meglio di altre. Ecco dieci che lo fanno meglio.

Mercedes-Benz

Sempre all’avanguardia nel lusso, Mercedes-Benz è anche leader nella tecnologia. Con sviluppi in tutto, dalla sicurezza e il comfort alle prestazioni e alla velocità, MB è un produttore aggressivo, audace e inventivo. In qualità di innovatore nel settore, MB ha introdotto molte novità per i veicoli di produzione, tra cui l’iniezione di carburante nella 300SL ad ala di gabbiano del 1955, le zone di deformazione nella 220 del 1959 e i pretensionatori delle cinture di sicurezza nella Classe S del 1981.

Oggi MB è in prima linea nella tecnologia emergente della propulsione elettrica. Con l’introduzione  dell’EQS completamente elettricoper l’anno modello 2022, MB lascia il segno e mantiene la sua eredità di leader nella tecnologia automobilistica. Anche se questa macchina non è destinata a conquistare il mondo con un’incredibile gamma di gadget e aggeggi futuristici dell’era spaziale, metterà MB comodamente in cima alla lista come leader nel lusso e nella tecnologia. E questo non vuol dire che non fornisca una tecnologia all’avanguardia. Il cruscotto è costituito principalmente da un Hyperscreen da 56 pollici che va da un capo all’altro con schermi dedicati al guidatore, al passeggero e ai comandi centrali per tutto il resto. Monta un’innovativa sospensione pneumatica con ogni angolo controllato da computer per reagire alle condizioni stradali e vanta un’abbondante potenza elettrica con un’autonomia fino a 350 miglia. In poche parole, Mercedes non riposa sugli allori.

Tesla

Guidato da probabilmente il CEO miliardario più eccentrico del mondo, Tesla si avvicina alla cima di qualsiasi lista che coinvolga auto e tecnologia. Essere i primi a rendere un’auto elettrica praticabile per le masse è solo uno dei tanti risultati impressionanti che collocano Tesla saldamente all’avanguardia nella tecnologia automobilistica. La qualità più distintiva del produttore come casa automobilistica è la sua capacità di integrare nuove tecnologie e metterle in produzione. Molte delle caratteristiche automobilistiche comuni di oggi sono iniziate come quelle che una volta erano viste come folli innovazioni Tesla.

Una delle più note di queste caratteristiche che è diventata onnipresente oggi è l’ampio touch screen presente nella maggior parte delle auto nuove. Questi schermi sono stati un punto fermo dell’esperienza di guida di Tesla sin dal lancio della Model S nel 2012. Tesla ha anche aperto la strada alla guida autonoma, alle maniglie delle porte a scomparsa automatica e alla perfetta integrazione con i dispositivi mobili nel funzionamento dell’auto.

Mentre molte caratteristiche di comfort e ausili alla guida di Tesla hanno trovato la loro strada in tutti i tipi di auto di più produttori, gran parte dell’ingegneria rivoluzionaria è in profondità sotto la superficie. Tesla è diventata la prima azienda a offrire un veicolo che offrisse un’utile autonomia di guida elettrica per competere con i veicoli a gas grazie all’innovativa gestione della batteria e ai motori efficienti. Combina questo con l’uso intelligente delle telecamere per la sicurezza e le funzioni di tipo “scatola nera” in caso di incidente, e hai un’auto piena di tecnologia che offre una buona esperienza di proprietà e un’ottima guida.

Porsche

Il modello di punta della Porsche 911 è prodotto oggi con lo stesso design e forma di base di quando è stato introdotto quasi 60 anni fa, ma continua a essere una delle macchine più entusiasmanti sulla strada. Nel sistema capitalista di libero mercato in cui esistiamo, nessuna azienda può produrre lo stesso prodotto anno dopo anno e aspettarsi di rimanere in attività. Eppure Porsche ha dimostrato che finché una casa automobilistica sta al passo con i tempi e inietta l’innovazione moderna in una piattaforma collaudata, può rimanere rilevante.

Per Porsche , mantenere la forma e il layout della 911 è fondamentale, e sembra che finché ci sarà una Porsche, ci sarà una 911. E finché ci sarà una 911, sarà una 4 posti con motore posteriore veloce. Eppure, per stare al passo con i tempi, Porsche ha apportato molti cambiamenti lungo la strada, come l’aggiunta del raffreddamento ad acqua alle proprie auto alla fine degli anni ’90. Sebbene molti modelli speciali siano ancora disponibili con una trasmissione manuale tradizionale, le trasmissioni a doppia frizione sono diventate standard poco dopo e le auto di oggi sono dotate di schermi per la visualizzazione delle informazioni e controlli per il clima e l’intrattenimento.

Come sempre, Porsche eccelle nelle prestazioni dell’ultima 911 Turbo S che eroga fino a 700 CV con meno di quattro litri di cilindrata fino alla Taycan completamente elettrica , un’elegante e attraente alternativa completamente elettrica alla Tesla Model S. Come leader nelle prestazioni e nel lusso, la tecnologia Porsche sarà sempre una forza da non sottovalutare.

Volkswagen

Dopo aver prodotto una delle auto più vendute al mondo quasi invariata dagli anni ’30 agli anni ’70, Volkswagen ha cercato di rifarsi come una moderna casa automobilistica e ha costantemente spinto la busta fino ai giorni nostri. Questa spinta all’innovazione li vede dirigersi verso un futuro senza petrolio con i loro veicoli elettrici della serie ID.

Volendo mettere la debacle di Dieselgatequanto più lontano possibile nello specchietto retrovisore, VW sta puntando tutto sull’elettrico. L’azienda non solo ha scelto di interrompere lo sviluppo dei motori a benzina, ma si è anche impegnata a interrompere del tutto la produzione. Per raggiungere questi ambiziosi obiettivi ecologici, hanno sviluppato la nuovissima piattaforma MEB per l’uso su una gamma di veicoli elettrici. Sembra che VW sia il primo produttore legacy a puntare completamente sull’elettrico e utilizzerà la piattaforma MEB per una varietà di veicoli in tutti i continenti in cui vengono venduti. Con un’autonomia fino a 340 miglia da 148-204 CV, non stanno stabilendo alcun punto di riferimento, ma stanno impostando parametri competenti per se stessi. Le moderne auto VW sono accattivanti e divertenti da guidare e, a condizione che trasmettano lo stesso DNA delle auto attuali nella loro nuova piattaforma, VW dovrebbe continuare ad essere la preferita degli amanti della tecnologia.

Lexus

Sapendo che avrebbero dovuto presentarsi pronti a stupire, Toyota ha lanciato Lexus non solo per competere con i marchi di lusso tedeschi affermati, ma per conquistarli. Nell’introdurre il suo primo modello, l’LS400 , Toyota ha investito molto nella ricerca per garantire che il proprio veicolo superasse tutti gli standard di scorrevolezza, comfort e qualità, il tutto abbinato alla leggendaria affidabilità Toyota. Nel loro tentativo di rimanere davanti ai tedeschi, Lexus ha continuato a portare la tecnologia fresca e innovativa alle loro auto senza essere sgargiante e appariscente.

Alcune delle auto più recenti della casa automobilistica possono essere a corto delle ultime funzionalità che escono dalla Silicon Valley, ma solo perché Lexus sa che i suoi clienti apprezzano le funzionalità comprovate e affidabili rispetto al clamore. Vogliono essere coccolati dove conta e guidare qualcosa di familiare ma attuale. Ed è per questo che Lexus continua a eccellere nel fornire un pacchetto moderno e sofisticato con la giusta combinazione di tecnologia all’avanguardia e affidabile.

Rolls Royce

Rolls Royce è stato conosciuto come il leader nelle auto di lusso sin dal suo inizio. L’azienda ha collezionato molti grandi successi di cui parlare e oggi costruisce auto di lusso e qualità che non sono seconde a nessuno. Costruire veicoli su misura per clienti con finanze praticamente illimitate significa che la tecnologia deve essere la migliore offerta da qualsiasi luogo. Poiché Rolls Royce è ora una consociata di BMW, ha a disposizione moltissimi pezzi meccanici per garantire che le loro auto siano alimentate dai motori più potenti ed efficienti insieme alle trasmissioni più fluide e alle sospensioni flessibili.

Ma dove Rolls Royce brilla è nel soddisfare le esigenze del passeggero esigente e nell’anticipare tali esigenze prima ancora che i proprietari ci pensino. L’esperienza Rolls Royce è ricca di legni esotici, pelle premium e moquette lussuosa, che avvolge il passeggero in un’esperienza di guida completa. Gli headliner mostrano una galassia di stelle in fibra ottica che luccicano e risplendono, fornendo una sottile illuminazione ambientale all’interno. I passeggeri dei sedili posteriori ricevono pacchetti di infotainment individuali che accompagnano i tavolini ribaltabili simili a quelli che si trovano sugli aerei, solo molto più belli. Per tutte queste ragioni e altre ancora, Rolls Royce è l’apice del lusso e della tecnologia tutto in uno.

Rivian

Come il nuovo ragazzo automobilistico sul blocco, Rivian ha molto da dimostrare. Per allontanare gli acquirenti dalle case automobilistiche legacy, Rivian deve offrire agli acquirenti di auto motivi per lasciare i loro marchi di fiducia e lo consegnano a palate. I modelli di camion elettrici in arrivo, ma già in produzione, vantano specifiche tecniche impressionanti fin dall’inizio, ma gli extra sono il vero gioiello nella corona di Rivian.

Il modello base di Rivian inizia con un motore su ciascuna delle quattro ruote che produce circa 800 CV combinati, che, secondo la casa automobilistica, è in grado di spingere il camion da 0 a 60 in soli tre secondi netti. Con quattro motori, il carrello è AWD ma è anche in grado di gestire terreni irregolari azionando i motori separatamente l’uno dall’altro per ottenere la migliore presa o movimento in avanti. Ha anche una tripletta chiamata “funzione serbatoio” in cui le ruote laterali sinistra e destra possono girare in direzioni opposte, facendo girare il camion in cerchi come se si tirassero le leve di guida di un serbatoio in direzioni opposte.

Oltre a tutte le caratteristiche che rendono l’autocarro un veicolo capace e piacevole da guidare sono presenti molti accessori funzionali . Dispone di cinque prese di corrente da 110 V insieme a diverse prese USB-C, una torcia ricaricabile nella porta, un ombrello Rolls Royce e un altoparlante Bluetooth rimovibile con una lanterna a LED integrata. Dietro la cabina c’è uno scomparto passante abbastanza grande per una sacca da golf, del legname o molte canne da pesca. Questo in sé è piuttosto bello, ma le porte sono su entrambi i lati del letto e fungono da gradini. È disponibile una cucina da campo opzionale da montare su uno di questi gradini e trasformare il tuo Rivian in uno speciale per gli amanti della vita all’aria aperta. In breve, Rivian si presenta alla festa della tecnologia ben preparato.

Ferrari

Ferrari La Ferrari 2015

Fin dall’inizio, Enzo Ferrari ha spinto i suoi ingegneri ad essere i migliori sia in pista che su strada. Con una lunga e leggendaria tradizione di essere i primi al traguardo, Ferrari sa come adattare l’ingegneria all’avanguardia alle prestazioni. Non disposta a lasciare che altre case automobilistiche indossino la corona, la Ferrari insiste sul fatto che la migliore tecnologia rimanga la regina dell’autostrada. Le auto Ferrari sono costose e gli acquirenti sanno cosa aspettarsi quando ne acquistano una. Si aspettano un certo livello di lusso, ma soprattutto vogliono un’auto che maneggia e si comporta meglio di qualsiasi altra cosa sulla strada.

Auto come la F40 e la F50 hanno mostrato cosa può fare la Ferrari applicando alla strada quanto appreso in pista con il V8 biturbo della F40 e il motore V12 F1 della F50. La loro attuale ammiraglia La Ferrari utilizza una versione del sistema F1 KERS per creare un razzo da strada ibrido leggero da 963 CV. L’ultima novità tecnologica di Maranello è un V6 dal design completamente nuovo, impostato per essere la loro prima trasmissione ibrida plug-in e alimenterà la prossima 296 GTB. L’elenco dei risultati tecnici della Ferrari è lungo e impressionante, ed è per questo che, per quanto riguarda la tecnologia, sono tra i migliori.

Koenigsegg

Fin dalla sua nascita, Koenigsegg ha prodotto automobili che superano i limiti di ciò che è possibile fare con un’automobile ad alte prestazioni. Chiunque abbia familiarità con Koenigsegg sa che costruiscono alcune hypercar stravaganti, potenti e selvaggiamente avanzate. Tutti sono ricchi delle ultime tecnologie e ingegneristiche disponibili e offrono molti ottimi spunti di discussione sulla tecnologia. Caso in questione, l’imminente Gemera.

La Gemera viene prodotta a partire dall’anno modello 2022 ed è pronta per essere la prima supercar a quattro posti in assoluto. Anche se può ospitare quattro persone, conserva ancora una configurazione a due porte, ma invece di essere un’auto sportiva con spazio a malapena sufficiente per contenere un paio di bambini in età scolare, le incredibili porte a diedro sincro-elica sono abbastanza lunghe da fornire un comodo ingresso e uscita per tutti e quattro gli occupanti. Il veicolo è alimentato da un motore a 3 cilindri biturbo da 2.0 litri che produce oltre 600 CV grazie al suo innovativo sistema Freevalve, che aziona le valvole senza albero a camme, catena, cinghia o ingranaggi.

Il motore, ufficialmente soprannominato Tiny Friendly Giant, è accoppiato a tre motori elettrici per fornire una potenza finale di 1700 CV. Vanta anche un nuovo metodo per distribuire la coppia alle ruote con due dei motori elettrici che azionano le ruote posteriori e il motore che guida la parte anteriore insieme a un altro motore elettrico. È difficile articolare appieno la complessità e l’ingegnosità di questo veicolo, motivo per cui si distingue come un ottimo esempio del perché Koenigsegg è tra i produttori della migliore tecnologia automobilistica al mondo.

Guado

2020 Ford Mustang Mach-E

Essendo una delle aziende automobilistiche più antiche e conosciute in America, Ford Motor Company è generalmente nota per la produzione di veicoli buoni e affidabili che la gente comune può permettersi. E mentre è squisitamente competente nel produrre una gamma completa di “auto del popolo”, l’introduzione della Mustang Mach-E e dell’F-150 Lightning mostrano che Ford è più che capace di stare al passo con l’era moderna. E l’innovazione non è una novità per un’azienda che, più di un secolo fa, ha aperto la strada alla catena di montaggio e alla retribuzione dei lavoratori che hanno permesso ai dipendenti Ford di permettersi effettivamente una delle auto che hanno costruito.

Oggi Ford guarda a un futuro dominato dall’auto elettrica. Non volendo essere lasciati indietro, hanno preso due delle loro targhette più vendute e più longeve per prendere il comando dell’elettrificazione. Pienamente consapevole che il venerabile pickup F-150 è il camion più venduto negli Stati Uniti, Ford ha sviluppato una versione elettrica chiamata F-150 Lightning con specifiche tecniche impressionanti e accessori utili, tra cui prese di alimentazione fino a 11-120VAC per alimentando qualsiasi cosa, da stereo tailgating a seghe da tavolo e trapani a percussione.

Alcuni dei fan più fedeli della longeva Ford Mustang potrebbero sentirsi alienati dall’introduzione di una nuova Mustang che non solo perde il suo motore V8, ma guadagna due porte in più. Sciocche discussioni da fanboy a parte, la Mustang Mach-E è una potenza seria, in grado di erogare fino a 480 CV e un’autonomia fino a 300 miglia. Ford vede il suo futuro nella tecnologia, ed è per questo che ottiene un posto in questa lista.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: