Home Zoom Il telelavoro su Zoom ha un impatto sulla salute mentale

Il telelavoro su Zoom ha un impatto sulla salute mentale

17
Il telelavoro su Zoom ha un impatto sulla salute mentale

Le chiamate Zoom sono diventate parte della nostra vita quotidiana e studi recenti indicano che non è necessariamente una buona cosa.

Un’analisi condotta da Stanford rivela che questo grande passaggio dalle riunioni di persona alle chiamate Zoom sullo schermo ha avuto un impatto significativo sul nostro cervello. Questa modalità di comunicazione innaturale ha avuto alcuni effetti negativi sulla salute mentale.

Secondo Citizen Digital, ci sono molti modi in cui il cervello viene attivato negativamente dalle chiamate Zoom, molti dei quali possono essere ridotti con pochi semplici passaggi.

Gli esseri umani sono cablati per le interazioni di persona e fissare uno schermo con un numero di facce che ci fissano in una serie di scatole, semplicemente non è un processo normale. Essere fissati da così tante facce che appaiono così “da vicino” inconsciamente costringe il cervello umano a interpretare questa situazione come una situazione di “lotta o fuga”. C’è semplicemente troppa esposizione alla fotocamera.

LEGGI  Come eliminare l'account Zoom in 5 semplici passaggi

Citizen Digital lo descrive dicendo; “Quella griglia di volti simula un incontro in cui ti trovi di fronte a un confronto in un piccolo spazio”, che porta istantaneamente un nuovo livello di consapevolezza a questa situazione. Continuano a dichiararlo; “in situazioni simili, come un ascensore, le persone di solito tengono gli occhi a terra ed evitano il confronto ravvicinato. Ma una chiamata Zoom soffoca tutti con lo sguardo, quindi pensava che stessero solo fissando una telecamera, simula un confronto e innesca il tuo combattimento- istinti di volo “.

Per coloro che si sentono a disagio in queste chiamate Zoom, è chiaro che non sono soli.

LEGGI  Come aggiungere Zoom al tuo Google Calendar

Mentre i fondatori di Zoom continuano a vedere la crescita del business  e sempre più persone utilizzano la piattaforma, porta in superficie un altro problema riguardante le interpretazioni del cervello di questa prolungata esposizione alle chiamate Zoom, e che si riferisce direttamente alla percezione di sé. La maggior parte delle persone non è abituata a passare così tanto tempo a guardarsi, ma è difficile resistere alla fissazione di un’immagine di sé che appare proprio lì in una scatola sullo schermo di tutti.

WCVB continua a rivelare quanto sia stressante per gli utenti di Zoom fissarsi costantemente sulla propria immagine di sé. Fissare la scatola che contiene il tuo viso è una reazione normale quando su queste chiamate, ma genera problemi con troppa autocritica. Ciò colpisce in modo sproporzionato le donne e diventa una piattaforma preoccupante che apre troppe opportunità per un’autovalutazione stressante. È innaturale per chiunque guardarsi per così tanto tempo.

LEGGI  Zoom, come modificare una registrazione video usando Youtube

Per ridurre alcuni di questi effetti, gli esperti suggeriscono di ridurre a icona la casella che contiene la tua immagine o di disattivare completamente la parte video.