sabato, Luglio 13, 2024

LinkedIn introduce una serie di giochi per professionisti con Pinpoint, Queens e Crossclimb

# Linkedin introduce i giochi per gli utenti

LinkedIn ha deciso di puntare sui giochi come nuova feature per il Social Network dedicato ai professionisti. Con l’introduzione di tre diversi puzzle game, l’obiettivo è quello di offrire agli utenti una pausa dai soliti contenuti lavorativi e stimolare la competizione tra colleghi e contatti professionali.

# Una novità in linea con la strategia di LinkedIn

L’aggiunta dei giochi su LinkedIn sembra essere parte di una strategia più ampia del social network, che vuole trasformarsi da semplice piattaforma per cercare lavoro e informazioni aziendali a un luogo dove i professionisti possono anche divertirsi. Secondo Lakshman Somasundaram, direttore del prodotto di LinkedIn, è importante rinnovare il modo in cui gli utenti approfondiscono le relazioni sul lavoro, mettendo il divertimento al centro.

# Tre puzzle game per gli utenti di LinkedIn

I tre giochi proposti da LinkedIn sono Pinpoint, Queens e Crossclimb, ognuno con meccaniche diverse ma tutti basati su puzzle. Pinpoint richiede di associare parole a una categoria specifica, Queens è un sudoku senza numeri in cui bisogna posizionare le regine su una griglia senza toccarsi, mentre Crossclimb sfida gli utenti con giochi di parole e Curiosità.

# Limitazioni e statisctiche di gioco

Ogni gioco può essere giocato una sola volta al giorno dagli utenti, che avranno accesso a vari parametri come il punteggio più alto, la serie giornaliera e le Classifiche. Questa limitazione è volta a stimolare la competizione tra gli utenti e a favorire il confronto tra colleghi e contatti professionali.

# Il trend dei giochi sui social network

LinkedIn non è il primo social network a puntare sui giochi per aumentare l’engagement degli utenti. Piattaforme come il New York Times, Netflix e Facebook hanno già integrato giochi nelle loro offerte per trattenere gli utenti più a lungo e generare più entrate pubblicitarie. Tuttavia, LinkedIn ha scelto di non fare pagare i suoi giochi, concentrandosi sul mantenere gli utenti sulla piattaforma senza costi aggiuntivi.

# Conclusioni e prospettive future

Resta da vedere se i giochi di LinkedIn riusciranno a conquistare gli utenti professionisti abituati a un’offerta più vasta di giochi sui vari store per Smartphone. Tuttavia, l’introduzione dei puzzle game sul social network potrebbe essere un modo innovativo per offrire una pausa divertente e stimolante dalla routine lavorativa. Resta da valutare se questa novità avrà successo e se riuscirà a coinvolgere gli utenti in modo significativo.

ARTICOLI COLLEGATI:

ULTIMI ARTICOLI: