HomeAppSignal è ora prima sugli app store di Google e Apple: +...

Signal è ora prima sugli app store di Google e Apple: + 4.200% di download

Signal, l’app rivale di WhatsApp ha ottenuto un enorme impulso di download dopo che WhatsApp ha annunciato la scorsa settimana che avrebbe consentito agli utenti di condividere alcuni dati personali con la sua società madre, Facebook.

WhatsApp ha detto agli utenti il ​​6 gennaio che avrebbero dovuto accettare di consentire a Facebook e alle sue sussidiarie di raccogliere i dati di WhatsApp, inclusi numeri di telefono e posizioni, prima dell’8 febbraio o perdere l’accesso all’app. Da allora WhatsApp ha chiarito che ciò riguarda solo gli utenti al di fuori dell’Unione Europea e del Regno Unito e ha affermato che la modifica “non influisce in alcun modo sulla privacy dei tuoi messaggi con amici o familiari”.

I dati della società di analisi delle app Sensor Tower mostrano che Signal , un servizio di messaggistica crittografata rivale, ha visto un enorme aumento del numero di utenti in seguito all’annuncio di WhatsApp.

“Dal 6 gennaio al 10 gennaio, Signal ha registrato circa 7,5 milioni di installazioni in tutto il mondo da App Store e Google Play”, ha detto a Insider un rappresentante di Sensor Tower.

Ciò ha rappresentato un aumento del 4.200% rispetto alla settimana precedente.

Mercoledì, l’app ha superato gli app store di Google e Apple negli Stati Uniti, secondo i dati di App Annie, la società di analisi. Fox News ha riferito che l’app è stata in cima a entrambi i negozi da lunedì.

L’aumento dei download ha coinciso anche con Parler, l’app di social media popolare tra i sostenitori del presidente Donald Trump, che è stata costretta offline . Amazon ha avviato l’app dal suo servizio di web hosting, affermando lunedì che “non può fornire servizi a un cliente che non è in grado di identificare e rimuovere efficacemente i contenuti che incoraggiano o incitano alla violenza contro gli altri”.

Signal ha ricevuto una pubblicità significativa in seguito all’annuncio di WhatsApp, con personaggi pubblici come Elon Musk ed Edward Snowden che hanno approvato l’app. Musk ha twittato “usa Signal”, che ha avuto l’effetto collaterale inaspettato di inviare azioni per una società non correlata, Signal Advance, salendo dell’11.700% .

Il servizio di messaggistica crittografata Telegram ha visto ancora più utenti accorrere al suo servizio . Tra il 6 e il 10 gennaio, ha accumulato 9 milioni di nuovi utenti, in crescita del 91% rispetto alla settimana precedente, ed è ora secondo negli app store di Google e Apple.

Per entrambe le app, il mercato in maggiore crescita è stato l’India. Signal ha registrato 2,3 milioni di installazioni in India, oltre il 30% delle nuove installazioni totali. L’India ha rappresentato 1,5 milioni di installazioni di Telegram, o il 16% di tutte le installazioni.

Per Signal, il secondo mercato più grande sono stati gli Stati Uniti, dove gli utenti lo hanno installato circa 1 milione di volte.

Ma nonostante la crescente popolarità di Signal, non sostituirà WhatsApp , ha detto a TechCrunch Brian Acton, che ha co-fondato entrambe le app . Invece, le persone useranno i due servizi per conversazioni diverse, ha detto, aggiungendo che non replicherà e non replicherà tutte le funzioni di WhatsApp.

“Il mio desiderio è dare alle persone una scelta”, ha detto Acton alla pubblicazione. “Non è strettamente uno scenario vincente prende tutto”.

Nel frattempo, WhatsApp si è affrettata a cercare di dissipare le preoccupazioni del pubblico sulla privacy della sua app. “Vogliamo rispondere ad alcune voci ed essere chiari al 100%, continuiamo a proteggere i tuoi messaggi privati ​​con crittografia end-to-end”, ha detto la società in una dichiarazione lunedì.

“Vogliamo essere chiari sul fatto che l’aggiornamento delle norme non influisce in alcun modo sulla privacy dei tuoi messaggi con amici o familiari. Invece, questo aggiornamento include modifiche relative alla messaggistica di un’azienda su WhatsApp, che è facoltativa e fornisce ulteriore trasparenza su come raccogliamo e utilizziamo i dati “, ha aggiunto WhatsApp in una FAQ sul suo sito web.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial