HomeSmart TVDisconnetti la tua Smart TV da Internet per interrompere il monitoraggio

Disconnetti la tua Smart TV da Internet per interrompere il monitoraggio

La tua smart TV sta probabilmente monitorando ciò che guardi. La tecnologia di “riconoscimento automatico dei contenuti” (ACR) rileva ciò che stai guardando, caricando frammenti di contenuto in una libreria di riferimento in modo che i professionisti del marketing possano tenere traccia delle tue abitudini di visualizzazione.

La tua Smart TV sta segnalando ciò che guardi

Il riconoscimento automatico dei contenuti non è l’unico problema di tracciamento sui televisori, ma è uno dei più sorprendenti. Ecco cosa l’industria del marketing non vuole che tu sappia:

Molti televisori dispongono di una tecnologia di ” riconoscimento automatico dei contenuti ” che rileva ciò che stai guardando, anche se stai guardando la TV OTA o un vecchio nastro VHS, e informa i professionisti del marketing.

Quando questa funzione è abilitata, e probabilmente è abilitata per impostazione predefinita, o dopo un messaggio che ti incoraggia davvero ad abilitarla senza spiegarla correttamente, la tua smart TV monitorerà le tue abitudini di visione e il telefono di casa. Per fare ciò, la tua smart TV acquisirà sezioni di video, frammenti di audio, immagini fisse o una combinazione dei tre e caricherà i dati in un “post di ascolto”, come spiega la guida di AdExchanger per i professionisti del marketing.

Anche se non tocchi mai il software della tua smart TV e giochi ai videogiochi da una console, riproduci in streaming con un’Apple TV o colleghi un PC tramite HDMI, è probabile che la tua smart TV stia guardando e telefonando a casa.

Cosa fanno i professionisti del marketing con questi dati? Come afferma AdExchanger: “Una volta raccolti i dati, le società di analisi TV acquisiscono i dati ACR e li combinano con altri set di dati per renderli più accurati e utilizzabili”.

In altre parole, i dati su ciò che stai facendo sulla tua TV sono combinati con altre fonti di dati. Questi potrebbero includere la cronologia di navigazione Web, la cronologia delle ricerche, gli acquisti di prodotti e i dati delle transazioni con carta di credito. Questi dati possono quindi essere utilizzati per creare un profilo più completo su di te e sulle tue abitudini televisive per offrirti annunci mirati.

“Hai il controllo!”

Ovviamente, questo monitoraggio non sta avvenendo contro la volontà di nessuno! Non sarebbe etico. Tutte le persone che hanno questa funzione abilitata sui loro televisori sono sicuramente consumatori informati che prendono una decisione informata di condividere i propri dati con i professionisti del marketing.

Ad esempio, su una smart TV Roku, devi andare su Impostazioni> Privacy> Esperienza Smart TV e disabilitare “Da ingressi TV” per disattivare le funzionalità ACR.

Siamo sicuri che tutti quegli utenti di Roku TV là fuori capiscano esattamente cosa fa questa opzione, giusto? La maggior parte degli utenti di Roku TV desidera davvero che i professionisti del marketing sappiano esattamente cosa stanno guardando in ogni momento.

Questa è una prospettiva. Eccone un altro:

I produttori di TV se la passano liscia solo rendendo le opzioni relative all’ACR confuse e sepolte, contando sul fatto che i clienti della TV non sappiano che i loro televisori sono persino in grado di farlo. Caso in questione: Vizio ha pagato un accordo di $ 17 milioni dopo essere stato citato in giudizio per aver reso queste opzioni confuse e fuorvianti. Ovviamente Vizio non ha mai ammesso di aver fatto qualcosa di sbagliato.

Infine, ammettiamolo: le  Smart TV sono più economiche delle TV stupide a causa di questa raccolta di dati . Roku guadagna da annunci e contenuti video a pagamento, non dalla vendita di hardware.

Basta scollegare la tua Smart TV e farla finita

Potremmo continuare su altre “funzionalità” che potrebbero non piacerti, come le pubblicità interattive che Roku a volte inserisce nei programmi TV via cavo . Ma onestamente, qual è il punto? Perché non impedire semplicemente al software della smart TV di telefonare a casa in primo luogo?

Per fare ciò, interrompi la connessione Internet della tua smart TV. Se il televisore è collegato alla rete tramite un cavo Ethernet, scollegalo. Se è connesso al Wi-Fi, chiedi alla TV di dimenticare la rete Wi-Fi . Se la tua TV non riesce a connettersi alla rete, non può telefonare a casa. Quando ottieni una nuova smart TV, considera di non collegarla nemmeno alla rete. Probabilmente non puoi evitare di acquistare una smart TV, quindi almeno questo ti consente di trattare una smart TV come se fosse una tradizionale “TV stupida”. Problema risolto!

Ovviamente questa non è una soluzione ideale. Se ami il software della tua smart TV, stai facendo un sacrificio. Tuttavia, se utilizzi la tua smart TV solo come display “stupido” per altri dispositivi, è un’ottima soluzione.

Se ti piace davvero il software della tua smart TV, assicurati di cercare una guida per disattivare il maggior numero possibile di funzioni invasive della privacy.

Ma ricorda: altri dispositivi spesso hanno le proprie funzioni di tracciamento. Anche se hai una piattaforma di streaming che non tiene traccia delle tue abitudini di visione (come una Apple TV), le app che esegui su quella piattaforma (come Netflix, ad esempio) terranno traccia delle tue abitudini di visione in quelle singole app.

Tuttavia, anche se il tuo streaming box sta monitorando le tue abitudini di visione, almeno la tua smart TV non lo sarà. È una vittoria se vuoi impedire ai professionisti del marketing di sapere tutto sulla tua vita.

RELATED ARTICLES

Ultime Notizie

Ultimi Tutorial